Dopo il successo della prima edizione, sabato 12 marzo si è tenuto a Genova, presso la palestra Hwasong, l’evento “Contro la violenza, insieme”, in collaborazione con le principali sigle associative femminili della Liguria, evento patrocinato dalla Regione Liguria e dal Comune di Genova.
Il capoluogo ligure si è dimostrato ancora una volta città-laboratorio di idee e azioni, accogliendo l’evento targato Servizio Assistenza Civile – V.E.O.S.P.S.S., che ha messo in primo piano il delicato tema della violenza sulla donna, in occasione dell’8 marzo.
In questo impegno hanno messo la firma le principali sigle femminili del capoluogo quali “Consulta Femminile Genova”, “CNA – Impresa donna Genova”, “Zonta Genova Club II”, “Soroptimist International”, “Fidapa – sezione Genova”, ma anche la “Associazione Giuriste Italiane Genova” e “AIDDA, Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda – Distretto Liguria”.
L’edizione 2022 è iniziata alle ore 9.30, con i saluti dell’Assessore alle Pari Opportunità e allo Sport, Avv. Simona Ferro; i lavori sono poi iniziati con un’introduzione a cura dell’Avvocato Fiammetta Malagoli, Presidente della “Consulta Femminile Genova” per proseguire con le parole di Chiara Panero, coordinatrice del “Centro per non subire violenza”, dal 1989 impegnato sul territorio a difesa delle donne.
Nella seconda parte della mattinata, dalle ore 11.00, si è tenuto il corso di autodifesa personale basato sulle regole del celebre Krav Maga – disciplina insegnata nei reparti d’élite dell’esercito israeliano – che utilizza tecniche di facile apprendimento e applicazione, incentrate su reazioni reali, rapide ed efficaci.
Gli Istruttori che hanno preso parte al corso di autodifesa personale sono stati il M° Adriano Giacobone, il M° Bruno Cavanna e l’Istruttore Riccardo Caorsi, carabiniere in congedo.
«Siamo orgogliosi di poter unire le principali sigle femminili di Genova in un evento così importante, la sensibilizzazione svolge un ruolo fondamentale nella società moderna come argine alla violenza stessa – ha dichiarato il Responsabile S.A.C. della Città di Genova Adriano Giacobone -; come S.A.C. – Servizio Assistenza Civile del V.E.O.S.P.S.S. saremo sempre in prima linea contro le discriminazioni. Dobbiamo far conoscere le possibilità che Istituzioni, associazioni, consultori e centri antiviolenza offrono nei momenti di difficoltà, così come le tecniche di difesa che una donna può utilizzare nel momento del bisogno».