Mercoledì 8 settembre, giorno in cui ricorre la nascita della Beata Vergine Maria, si è tenuta la Cerimonia di Consacrazione dell’Ordine nella sede dell’Abbazia di Ferrania.
La giornata è stata molto particolare, ricca di spiritualità, di gioia e con un velo di tristezza.
Infatti, durante la celebrazione della Santa Messa, l’Abate Generale e Gran Priore Vicario, Fra don Massimo Iglina, ha ricordato il Gran Priore Emerito, Fra Valter Barbero, scomparso da alcuni giorni.
“Se oggi sono qui tra voi, lo devo proprio a Fra Valter, che circa vent’anni fa mi chiese di partecipare ad una Cerimonia di Consacrazione dell’Ordine a Canelli” – ha ricordato l’Abate Generale -. “Da allora abbiamo fatto tanta strada insieme e oggi ricordiamo Fra Valter con particolare affetto”.
Sempre durante la Santa Messa don Massimo ha fatto una profonda riflessione sull’importanza della Fede, una fede immune da corruzione sempre pronta ad essere una guida per la nostra anima, partendo dall’antico motto dei Certosini “Stat crux dum volvitur orbis” (La croce resta salda mentre il mondo gira).
La giornata ha visto la partecipazione di una nutrita delegazione della Commanderia di Namur – Vallonia del Belgio, guidata dal Comandante Fra Albert Jules Cordier.
Le Consacrazioni sono state tutte molto emozionanti.
Il Gran Priore Fra Riccardo Bonsi, assistito dal Segretario Generale Fra Antonio Awana Gana Costantini Picardi e dal Gran Cerimoniere Fra Richard Tirole, ha investito tre nuovi Cavalieri Serventi, Fra Graziano Interbartolo da Gameragna, Fra Salvatore Cabitta da Porto Torres e Fra Cristian Ruiu da Sennori.
In serata i membri, i famigliari e amici si sono ritrovati presso il ristorante “La Braia” di Cairo Montenotte, Grangia dell’Ordine.